Casa G di Alfredo Vanotti EV+A Lab a Castione Andevenno - ISPLORA
Casa G Alfredo Vanotti EV+A Lab isplora

Casa G: mimesi naturale

Progetti

Il terrazzamento abitato che si apre al paesaggio alpino

Un blocco di cemento e vetro si inserisce nel territorio in pendenza tra i vigneti e il paesaggio alpino di Castione Andevenno, un Comune della Provincia di Sondrio. La struttura è stata pensata e progettata dall’architetto Alfredo Vanotti, fondatore dello studio EV+A lab, per essere un dispositivo capace di esaltare le potenzialità evocative del luogo assumendo la forma di un “terrazzamento abitato” in armonia con il contesto.

Casa G: terrazzamenti e ampie vetrate



Una rampa scava il terreno per dare accesso alla casa la cui copertura verde è in linea con il suolo per garantire una mimesi naturale. Il blocco che ospita gli ambienti è delimitato, lungo il prospetto sud, da ampie finestre Sky-frame che incorniciano le Alpi Orobie e lo specchio d’acqua antistante. L’immagine del paesaggio si riflette sulla superficie della piscina a sfioro, che si estende per 35 metri parallelamente al prospetto sud della casa, amplificando le emozioni che scaturiscono nell’ammirare le maestose vette innevate e la vegetazione incontaminata.



Sebbene il blocco abitativo sia distribuito su un unico livello, l’intera proprietà si articola su tre terrazzamenti verdi posti in relazione tramite dei sistemi di risalita in calcestruzzo armato. Terrazzamenti che costituiscono l’elemento tipologico del paesaggio della Valtellina e hanno rappresentato da sempre l’elemento di coesione fra il lavoro dell’uomo e la natura, il dispositivo per dialogare con le pendenze delle morfologia del luogoIl verde è delimitato da dei muri in pietra locale: un esplicito richiamo ai terrazzamenti per la coltivazione della vite immediatamente adiacenti con le quali stabilisce un rapporto diretto. L’intreccio di questi temi restituisce l’immagine di un ambiente minimal, rilassante, pulito che sfrutta al meglio le suggestioni del luogo e la luce naturale, come richiesto dalla committenza.

Un'abitazione integrata nel territorio



Dato il naturale declivio del sito, da un lato il fabbricato incide la collina e gli ambienti di servizio usufruiscono della luce zenitale e dall’altra, l’architetto ha disposto gli ambienti principali in linea retta orientata a sud che per via del prospetto vetrato possono godere della luce diretta per tutto l’arco della giornata. Il prospetto vetrato a sud è progettato per massimizzare gli apporti solari in inverno e minimizzandolo in estate. Di fatto, la copertura e i muri perimetrali sporgono dal limite vetrato il necessario per garantire la schermatura solare in determinati periodi dell’anno, in relazione alla posizione del sole. 

Il risultato del progetto dell’architetto Alfredo Vanotti è un’abitazione integrata nel territorio, quasi invisibile in cui si può godere della tranquillità del paesaggio. L’obiettivo era quello di nascondere l’abitazione e al tempo stesso di metterla in relazione con il contesto attraverso le viste che guardano al paesaggio e ai terrazzamenti che rievocano la cultura del luogo. Un modus operandi che sembra voler rispecchiare appieno la filosofia dello studio:

Nel mio laboratorio alla base della progettazione c’è sempre un’analisi approfondita del contesto ed una costante ricerca al fine di proporre la miglior soluzione possibile in fatto di inserimento nel paesaggio sia dal punto di vista ambientale sia nell’utilizzo dei materiali più tipici del luogo. Il paesaggio condiziona il mio lavoro e non il contrario.



Luogo: Castione Andevenno (Sondrio)

Anno di completamento: 2018

building

La community ISPLORA.com

Per rimanere in contatto con noi ed essere sempre aggiornati su progetti, materiali e design anche sui nostri canali social.

Entra nel mondo ISPLORA

indietro

Crea un account

Se non hai già un account clicca il pulsante qui sotto per creare il tuo account.

Crea account

Per ricevere crediti formativi riconosciuti dall'AIA (American Institute of Architects) clicca qui.

Crea un account

indietro