TreeHugger: curve sinuose - ISPLORA
Isplora_treehugger_cover-5

TreeHugger: curve sinuose

Progetti

TreeHugger, un volume scultoreo dalle curve sinuose progettato dallo studio di architettura MoDusArchitects, avvolge lo spazio pubblico: natura e architettura si conformano simbioticamente.

Sospeso

Colonne sottili, logge profonde, aggetti misurati. Queste le proporzioni del contesto reinterpretate da TreeHugger, il recente progetto di MoDusArchitects le cui qualità spaziali si compongono in dialogo con gli elementi della città circostante. Vincitore di un concorso lanciato nel 2016 per il nuovo punto di accoglienza turistica trentino, il progetto si eleva da terra con slancio, proiettandosi nel contorno urbano attraverso la creazione di un nuovo spazio pubblico. 



Sospeso, definisce connessioni visive con il contesto lungo alcuni nuovi allineamenti. Oltre all’edificio principale del Palazzo Vescovile, anche il padiglione cinese e quello giapponese all’interno dei giardini signorili divengono riferimento per la nuova architettura. Da questi, il nuovo elemento architettonico reinterpreta le geometrie. Curve sinuose, linee morbide alternate ad angoli acuti. Un nuovo portale d’ingresso. 



Avvolgente

Intorno al grande platano, l’edificio si libera da terra. Il tronco è il fulcro, il punto centrale attorno al quale gravita l’intera composizione volumetrica. Le linee si modellano con audacia, seguendone le proporzioni e avvolgendo il grande albero in un’unione formale tra architettura e natura. Ad alimentare il dialogo sinergico tra i due elementi, il trattamento in calcestruzzo bocciardato a vista, dalla ruvida qualità tattile, si giustappone alla corteccia del platano. 



Coerente 

Il volume, modellato sinergicamente in tutte le sue parti, riesce ad impedire il rumore compositivo tra forma, struttura e facciate le quali diventano, invece, un’unica entità. Cinque campate ad arco permettono all’edificio di elevarsi rispetto alla linea di terra. La trasparenza delle facciate a piano terra interamente vetrate indica la permeabilità dell’edificio, ospitando spazi pubblici e punti informativi. 



Al di sopra, al contrario, il grande aggetto si spinge verso la nuova piazza, ospitando al suo interno gli spazi amministrativi, più introversi ed ermetici. Per questo, le pareti mute a tutt’altezza sono gettate con un unico gesto e in sezioni successive per un’altezza totale di 9 metri, ottenendo così una continuità materica ed un effetto unitario. 



Un nuovo punto di riferimento, un luogo d’accoglienza turistica la cui volumetria rispetta il contesto, legandovisi visibilmente. Un oggetto audace, un elemento contemporaneo nel centro della città. 





CREDITI

  • Progetto: TreeHugger (Ufficio Informazioni Turistiche)
  • Luogo: Bressanone (Bolzano)
  • Architettura: MoDusArchitects (Sandy Attia, Matteo Scagnol)
  • Team di progetto: Irene Braito, Filippo Pesavento
  • Ingegneria strutturale: Luca Bragagna
  • Cliente: Associazione Turistica di Bressanone
  • Concorso: 2016
  • Fase di progetto: 2017—2018
  • Completamento: settembre 2019
  • Area di progetto: 430 mq
  • Impresa: Unionbau
  • Scavi: Goller Bögl
  • Impianti elettrici: Elektro Josef Graber
  • Impianti termoidraulici: Pezzei
  • Pavimenti in ceramica e pietra: Bernardi & Figli
  • Pavimenti in tappeto: SAXL Bodenbeläge
  • Facciata vetrata e finestre: Huber Hannes
  • Bocciardatura calcestruzzo facciavista: Designtrend
  • Massetto e intonaci: Winkler-Verputz
  • Lavori a secco e tinte: Cimadom Décor
  • Isolamento e cartongesso: Cimadom Décor
  • Porte (interni): Aster Holzbau
  • Ascensore: Kronlift
  • Arredo di serie: Jungmann, Trias
  • Mobili a misura e falegnameria: Barth
  • Mobili a misura e vetrate interne: Tischlerei Goller - Anders Gmbh
  • Opere in lattoneria: Stampfl Bauspenglerei
  • Opere in ferro: Ellecosta Metallbau
  • Multimedia: ACS
  • Impianto elettrico: Elektro Josef Graber
  • Sanitari: Pezzei
  • Impianto meccanico, HVAC e idraulico: Pezzei
  • Materiali
  • Fortnitore calcestruzzo facciavista: Beton Eisack
  • Prodotti per isolamento e cartongesso: Stiferite S, Stiferite GTE, Naturaliabau Intello
  • Porte in vetro: Vetroin
  • Profili infissi finestre: Schüco
  • Illuminazione (piano terra, soffitto): Viabizzuno n55
  • Pavimentazione (piano terra): porfido locale
  • Moquette (primo piano): Fabromont Kugelgarn
  • Finiture acustiche: Filzfabrik Fulda Lanisor
  •  Images: ©Oskar Da Riz

building

La community ISPLORA.com

Per rimanere in contatto con noi ed essere sempre aggiornati su progetti, materiali e design anche sui nostri canali social.

Entra nel mondo ISPLORA

indietro

Crea un account

Se non hai già un account clicca il pulsante qui sotto per creare il tuo account.

Crea account

Per ricevere crediti formativi riconosciuti dall'AIA (American Institute of Architects) clicca qui.

Crea un account

indietro