Le Serie tv di architettura di Netflix - ISPLORA
glenn-carstens-peters-unsplash-isplora-serie tv netflix

Le serie tv di Architettura da vedere

Professione

Le proposte di Netflix tra mondi straordinari e sogni da costruire

Quale occasione migliore se non le vacanze di Natale per restare a casa e guardarsi una bella serie tv o un documentario sull’architettura davanti alla televisione, soprattutto se avete già visto tutti i nostri film

Guardando l’offerta della piattaforma Netflix non si può non parlare della docu-serie "Abstract: The Art of Design", arrivata quest’anno alla sua seconda stagione. Dopo la prima stagione del 2017, che aveva visto 8 puntate a cavallo tra arte, architettura, design e fotografia, con personaggi del calibro di Bjarke Ingels (BIG) e dell’interior designer Ilse Crawford, nella seconda altri importanti designer ci conducono nelle pieghe del mondo della progettazione attraverso 6 puntate: da Olafur Eliasson (The Design of Art) a Neri Oxman (Bio-Architecture).


Voci che offrono spunti e prospettive diverse sul design, dialoghi e racconti attraverso storie e progetti, che hanno molti richiami in comune con la serie di masterclass recentemente presentata da Isplora: ArchiTALKS, dove vengono indagati – attraverso le parole di importanti architetti internazionali – modi diversi di intendere e fare la professione di architetto.

Rimanendo sulla piattaforma fondata da Reed Hastings e Marc Randolph, è doveroso citare "Grand Designs", un vero e proprio cult televisivo in Gran Bretagna, con 18 stagioni su Channel 4 passate con Kevin McCloud a raccontare ambiziose e difficili ristrutturazioni di case, con uno sguardo realistico e ironico.

Partendo dal Gran Bretagna, rimanendo su Netflix, la serie "Escape to the continent" ci mostra le avventure “architettoniche” degli inglesi che vogliono trasferirsi, cambiare vita per inseguire il clima mediterraneo: dalla Toscana a Cipro, passando per la costa spagnola e portoghese. 

Fanno da contraltare alla “fuga” verso lidi caldi le abitazioni della serie "Piccole case da sogno", un viaggio per gli Stati Uniti, giunto alla seconda stagione, dove i due protagonisti aiutano famiglie a ri-costruire il loro sogno, ascoltando bisogni e nuove sfide attraverso una soluzione minimalista.



Al contrario, le tre stagioni di "The World's Most Extraordinary Homes" ci portano alla scoperta di stupende abitazioni insieme all’architetto Piers Taylor e all’attrice e agente immobiliare Caroline Quentin, mentre la serie "Interni da favola" ci introduce nelle case, all’interno di un mondo ricco di sorprese tra stranezze e lusso sfrenato.



Un itinerario, attraverso l’architettura d’interni, esplorato dalla recente produzione di Isplora Open House. Qui, ad essere esplorate sono le scelte progettuali alla base di 4 abitazioni diverse, tra Roma e Torino, affrontando temi funzionali e costruttivi, obiettivi e idee che compongono appartamenti urbani o ville che si affacciano nel paesaggio, abitazioni per giovani coppie o case-studio.


Per passare invece al tema delle “case vacanza” e al fenomeno di “airificazione” del mercato immobiliare Netflix ha da poco lanciato la serie "Stay Here", dove vengono svelati i segreti per ridare vita a proprietà e consigli utili per creare alloggi perfetti per creare business a partire dagli affitti brevi.

Per chiudere, bisogna ancora citare la proposta della piattaforma californiana in merito al progetto del verde e dei giardini con le serie "Love your garden" e "Big dreams – Small spaces".

Insomma su Netflix ce n’è per tutti i gusti, una proposta ampia che attraversa le forme e i sogni degli architetti

building

La community ISPLORA.com

Per rimanere in contatto con noi ed essere sempre aggiornati su progetti, materiali e design anche sui nostri canali social.

Entra nel mondo ISPLORA

indietro

Crea un account

Se non hai già un account clicca il pulsante qui sotto per creare il tuo account.

Crea account

Per ricevere crediti formativi riconosciuti dall'AIA (American Institute of Architects) clicca qui.

Crea un account

indietro