- ISPLORA
Isplora_handsfree_cover-3

Hands-free Design: maniglie anti covid-19

Innovazione

Architetti, designer e progettisti in prima linea per la collaborazione alla lotta contro il coronavirus: oggi la proposta di Tedbury e Hong per una maniglia funzionale a prevenire la diffusione del covid-19. Un progetto adattabile, facile da riprodurre e accessibile.

Tornando alla scala del design dell’oggetto, con “Risposte concrete al covid-19” Isplora seleziona oggi la proposta degli architetti Ivo Tedbury e Freddie Hong per un dispositivo stampato 3D capace di adattarsi alle maniglie delle porte antincendio in modo da prevenire il contatto indiretto attraverso le mani. Un’idea accessibile, efficace e facilmente realizzabile in serie per prevenire la diffusione del coronavirus. Nonostante la principale causa di contagio comprovata sia il contatto umano, il virus sopravvive sulle superfici alcune ore a seconda del tipo di materiale coinvolto, come dimostrato da recenti studi specifici. Questo fa riflettere non solo riguardo i materiali utilizzati dall’industria edile e come questa dovrà adattarsi alle eventuali nuove esigenze, ma anche sulla necessità di modificare oggetti e soluzioni esistenti per evitare che siano causa, anch’essi, di contagio. 

In questa prospettiva, la volontà di prevenire la diffusione del covid-19 per via tattile sta proprio alla base del progetto Hands-Free Architecture curato da Tedbury e Hong. Una maniglia dal design adattabile che è inizialmente stata pensata per essere applicata alle porte antincendio, ma che è ora in via di sviluppo per altri diversi tipi di porte. Un dispositivo applicabile a varie tipologie di porta, applicabile in diverse circostanze, dagli edifici pubblici agli esercizi commerciali, fino ad immaginarne l’utilizzo negli spazi dell’abitare collettivo, come palazzi e condomini, per permettere l’apertura delle porte da “tirare” senza dover far presa direttamente con le mani. La sua forma curva, infatti, permette di tirare la porta agganciandosi al dispositivo con il braccio. Il progetto di Tedbury e Hong, architetti provenienti dalla Bartlett School of Architecture, si conforma sui principi di semplicità, funzionalità ed accessibilità.







Nello specifico, il dispositivo è stato progettato per l’emergenza nell’emergenza, quindi il primo oggetto di interesse è stato identificato nelle porte antincendio. Il progetto, che può essere stampato 3D in meno di 3 ore, è disponibile al download sulla piattaforma “Hands-Free Architecture”. Una volta prodotto, si comporta come un “adattatore”, lo si applica alla maniglia della porta attraverso delle economiche “fascette” in modo da poterla aprire senza l’uso di mani, ma attraverso l’incavo del braccio. Assieme al file, è scaricabile anche il pannello illustrativo che ne spiega la funzionalità. La stessa piattaforma si conforma come uno spazio collaborativo, un modo per innescare un dibattito ed una cooperazione, incoraggiando altri progettisti a condividere nuovi modi per rispondere all’attuale situazione pandemica


Quali semplici cose possiamo fare per 'invertire' temporaneamente l'architettura e le norme di design?  - Tedbury.


Qui il link per scaricare il progetto ed approfondire le nuove applicazioni su porte di tipo differente: Hands-Free Architecture. Qui gli altri progetti selezionati da Isplora per “Risposte concrete al covid-19”: Il superhospital per l’aeroporto di Berlino e Foster+Partners: mascherine open-source. Inoltre, qui la call to action sul ruolo dell’architetto durante e post-pandemia: partecipa con Isplora per dar voce alla nostra comunità.



building

La community ISPLORA.com

Per rimanere in contatto con noi ed essere sempre aggiornati su progetti, materiali e design anche sui nostri canali social.

Entra nel mondo ISPLORA

indietro

Crea un account

Se non hai già un account clicca il pulsante qui sotto per creare il tuo account.

Crea account

Per ricevere crediti formativi riconosciuti dall'AIA (American Institute of Architects) clicca qui.

Crea un account

indietro